Home page  |  Amministrazione Trasparente  |  Mappa Sito

Sei in: Home Page / Archivio / Revocata area di protezione dalla caccia nel Parco

Revocata area di protezione dalla caccia nel Parco


Drastica riduzione dell'area salvaguardata dalla caccia nel Parco al via da domenica 21 settembre.

Domenica 21 settembre 2014 si apre la stagione venatoria, un argomento che ha sempre interessato marginalmente il Parco, in quanto per larga parte si trova tutelato da Oasi di protezione.

Con l’entrata in vigore del nuovo Piano Faunistico Venatorio della Provincia di Monza e della Brianza questo equilibrio pluridecennale è stato rotto, la zona di Ripopolamento e cattura del Boscone di Ornago è stata fortemente ridimensionata, la posizione del Parco è ben nota (vedi news del 26.11.2012) ed è stata in massima parte inascoltata.
Da domenica sarà possibile cacciare in tutta la zona a nord della provinciale Ornago-Roncello, praticamente nelle aree alle spalle del Santuario di Ornago e nella zona del Golf di Camuzzago.
Solo l’intervento di un agricoltore, che si è mosso a salvaguardia dei propri interessi patrimoniali ed economici richiedendo un’area di protezione attorno alla sua sede aziendale (sede fra l’altro di una Fattoria Didattica con cui il Parco spesso collabora) ha permesso di impedire la caccia nelle immediate vicinanze delle ciclabili di Camuzzago.
Si allega la cartografia e la disposizione provinciale di interdizione alla caccia per quell’area.
Non di meno si rammenta che la caccia è impedita, da disposizioni di legge nazionali e regionali, anche nelle vicinanze di strade, abitazioni e paesi, si raccomanda ai cacciatori il massimo rispetto di queste norme tese a salvaguardare la pubblica incolumità e si raccomanda alle competenti autorità preposte alla vigilanza un attento controllo sul rispetto di questi limiti.

 



Data pubblicazione: 2014-09-18

File allegati