Home page  |  Amministrazione Trasparente  |  Mappa Sito

Sei in: Home Page / Archivio / Nuova vita nel Parco

Nuova vita nel Parco


I primi sorprendenti "frutti" delle nuove pozze realizzate dal Parco

Le nuove pozze realizzate nel progetto "L'acqua come elemento di biodiversità", cofinanziato dalla Fondazione Cariplo, danno i loro primi frutti. Da indagini preliminari ancora in corso risulta infatti che diversi anfibi hanno colonizzato le nuove pozze. Il dato è per certi versi sorprendente in quanto i lavori per la formazione delle pozze si sono conclusi durante l'inverno appena trascorso. Rana agile (una delle varie specie di rane "rosse") e Rospo comune, sono le specie di cui sono state individuate le ovature.

 

Rospo comune (by empties flicr.com CC BY-NC-ND 2.0)La Rana agile (Rana dalmatina), maggiormente legata alle zone boscate, era fino ad ora stata rilevata solo in paio di siti della porzione centrale del Parco.

Il Rospo comune (Bufo bufo), è specie completamente nuova per il Parco e, a dispetto del nome, in pianura la sua presenza è discontinua e legata a zone boscate.

Aspettando il divenire della stagione e la frequentazione delle nuove pozze da parte di altri anfibi: rane verdi, rospi smeraldini, raganelle e.... chissà, tritoni di varie specie!

Ma gli stagni realizzati non sono utili solo agli anfibi. L'acqua è fonte di vita per tutti gli animali e piante (7500 sono le erbe e i fiori autoctoni messi a dimora al margine e nei dintorni di nuove e "vecchie" pozze nel Parco). Ci attendiamo dunque sorprese anche in altri "settori faunistici". Per il momento vi segnaliamo la presenza di un uccello limicolo (cioè che si alimenta in zome umide ricercando invertebrati ed altri piccoli animali nell'acqua bassa o nel fango) che ha utilizzato una pozza come sosta durante la sua migrazione verso nord:

il Piro piro culbianco (Tringa ochropus), anch'esso novità assoluta per il Parco.

Piro piro culbianco (by Agustín Povedano flicr.com CC BY-NC-ND 2.0)
 



Data pubblicazione: 2014-04-10